Un po’ come Facebook, anche Google metterà in vendita i commenti che gli utenti lasciano sui vari servizi offerti dal gigante di Mountain View, quindi Google Plus e YouTube.

La vendita dei commenti, unita al nome e alla fotografia dell’autore, è rivolta alle aziende che effettuano inserzioni nei diversi canali pubblicitari messi a disposizione da Google e serviranno per aumentare l’interesse dei vecchi e dei potenziali nuovi inserzionisti.

Le nuove regole sono già attive l’11 novembre ma i termini di utilizzo dei servizi sono già stati modificati per comunicare le novità agli utenti. I dati raccolti, che coinvolgono circa un miliardo di persone, tra utenti e visitatori, provengono dal social network di Big G e da YouTube oltre che dagli altri siti collegati al network aziendale.

La differenza rispetto a Facebook, sostanziale, è che Google lascerà gli utenti liberi di scegliere, ognuno potrà accettare di cedere le proprie informazioni per le finalità commerciali o pubblicitaria oppure rifiutare mentre d’ufficio non saranno ceduti i dati di utenti minorenni.

Google non ha diffuso le modalità con cui le informazioni saranno gestite né i brand coinvolti nel progetto.

Voi come la pensate? Accetterete o rifiuterete?

You have no rights to post comments

Loading feeds...

Logo Design Company