OpenOffice ha annunciato oggi il lancio di un nuovo marchio, LibreOffice. Anche se il contributo di Oracle non è trascurabile nel progetto, sembrerebbe che i volontari esterni vogliano maggiore autonomia. Dopo dieci anni di evoluzione con Sun Microsystems come fondatore e principale sponsor, il progetto annuncia una fondazione indipendente chiamata "The Document Foundation" con l'obiettivo di dare vita alla promessa di indipendenza del programma originale.

Una divisione, niente di più, all'interno di OpenOffice.org. La Fondazione sarà al centro di un nuovo ecosistema in cui individui e organizzazioni potranno allo stesso tempo contribuire e trarre beneficio da una suite di produttività autenticamente libera e indipendente. Questo darà vita a una concorrenza più forte, e a una maggiore scelta, a tutto vantaggio degli utenti e dell'innovazione sul mercato. D'ora in avanti, la comunità dei volontari di OpenOffice.org sarà conosciuta come "The Document Foundation".

Oracle è stata invitata ad aderire alla nuova Fondazione, e a donare il marchio che la comunità ha fatto crescere nel corso di questi dieci anni di storia del progetto. In caso contrario, la Fondazione ha scelto il marchio "LibreOffice" per le future versioni del software. LibreOffice ha già ricevuto il supporto ed il sostegno da Free Software Foundation, da Canonical (Ubuntu) e dalla fondazione Gnome. Per ora, Oracle non ha fornito alcuna risposta e la comunità di volontari utilizzerà il nome LibreOffice.

La Fondazione coordinerà lo sviluppo di LibreOffice, che è disponibile in versione beta. Gli sviluppatori sono invitati ad aderire al progetto e contribuire al codice in un ambiente aperto e collaborativo, per dare vita al futuro delle suite di produttività insieme a chi traduce, verifica, documenta, supporta e promuove il software.

E' già disponibile un sito http://www.documentfoundation.org/ dove documentarsi e scaricare il tutto. Speriamo che Oracle agevoli l'operazione per mantenere il nome OpenOffice, in immagine, come azienda ha tutto da guadagnare.

Dovremo attendere mosse simili dalla comunità anche verso prodotti come MySql e VirtualBox assorbite da Oracle??? Chissà....

You have no rights to post comments

Loading feeds...

Logo Design Company