Da un’azienda tutta italiana, ecco arrivare i primi smartwatch Android da legare al polso: “i’mWatch” e “i’mColor“, device evoluti che sintetizzano in un volume pari a quello di un orologio le potenzialità e le caratteristiche avanzate che differenziano il sistema operativo open-source di Google.

Pubblicizzati come il “primo reale smartwatch al mondo” arrivano due gadget Android che faranno impazzire tutti gli appassionati di tecnologia: “i’mWatch” e il modello economico “i’mColor”. Con il termine “smartwatch” si fa riferimento ad una nuova categoria di orologi “evoluti”, in questo caso con touchscreen multitouch ad altissima risoluzione e cuore Android. Il piccolo “gioiello” dell’elettronica, unione di design e tecnologia tutta italiana, permetterà di interfacciarsi con smartphone Android di ultima generazione e con l’iPhone di Apple (in futuro anche i BlackBerry della RIM). Il dispositivo non sostituirà il nostro smartphone ma permetterà la gestione di esso in modalità remota tramite comunicazione Bluetooth o l’utilizzo dell’Hotspot personale di iOS

L'i'mWatch misura 55 millimetri di altezza per 40 millimetri di larghezza e 9 millimetri di profondità. Il peso, di 70 grammi, grazie al telaio in alluminio e al rivestimento in plastica è piuttosto contenuto. Lo schermo LCD TFT (Thin Film Transistor) è a colori e ha una diagonale di 1,5 pollici con risoluzione da 240x240 pixel e densità 220 ppi (Pixel Per Inch). Al suo interno troviamo un processore iMX233 e un minuscolo banco RAM da 4GB. La memoria di massa ammonta invece ad appena 64 MB, è cioè piuttosto limitata, considerando la possibilità di scaricare elementi aggiuntivi come app, musica e altro ancora. Su quest’orologio troviamo inoltre un altoparlante e uscita audio minijack da 3,5 mm.

You have no rights to post comments

Loading feeds...

Logo Design Company